Differenza toner tamburo e fusore

Differenza toner tamburo e fusore

In tutte le stampanti laser per ottenere la stampa su carta vengono chiamati in gioco tre elementi fondamentali e in particolare il toner, il tamburo e il fusore. Qual'è la differenza toner tamburo? Il toner ovvero la polvere viene trasferito sul tamburo fotosensibile che lo utilizza per disegnare i caratteri e/o le immagini da stampare nel foglio. Il foglio viene poi fatto passare attraverso il fusore, che fissa indelebilmente il toner nella carta tramite calore e pressione.

Sostituzione del tamburo per stampante

Queste due componenti possono essere distinte oppure raggruppate tra loro, capita spesso, soprattutto su modelli di stampante economici che il toner e il tamburo siano integrati nello stesso prodotto, quindi quando si sotituisce il toner automenticamente si va a sostituire anche il tamburo o drum. Nel caso in cui il tamburo stampante laser sia da sostituire questo viene segnalato dalla stampante attraverso uno specifico messaggio sul display o una spia dedicata che segnala tamburo in esaurimento. 

Durata tamburo

Esistono diverse tipologie di tamburo le quali hanno delle caratteristiche e soprattutto una durata diversa, la quale dipende da molteplici fattori, quali la marca il modello e la tipologia della stampante.

Normalmente un tamburo ha una durata tra le 10.000 e le 15.000 pagine per le stampanti economiche, mentre per quelle ad uso intensivo aziendale la durata può arrivare tranquillamente alle 100.000 pagine e in alcuni modelli professionali durare centinaia di miliaia di pagine.

Se le stampe escono con righe verticali o macchie nelle stesse posizioni questo è un segnale che il tamburo si sta esaurendo oppure si è guastato, in questo caso è necessario una sua sostituzione. Se invece il difetto riguarda i testi poco leggibili si tratta del toner che è in fase di esaurimento, si può quindi estrarre e scuoterlo per ridistribuire la polvere all'interno del serbatorio e poter così stampare ancora diverse pagine prima di eliminarlo.

Diversi termini per definire il tamburo

Il nome tamburo è sicuramente il più utilizzato per indentificare questo particolare componente della nostra stampnte, ma esistono altri termini per definirlo, in particolare: fotoconduttore, tamburo fotosensibile, tamburo OPC, tamburo di stampa, unità immagine, o semplicemente all'ingelse drum. ​

La stampante segnala di sostituire...

Quando la vostra stampante vi segnala che un componente deve essere sostituito indica sempre di cosa si tratta, può indicare che la cartuccia o toner è esaurita oppure il drum, fotoconduttore, unità immagini o altri termini visti sopra per indicare che bisogna acquistare il tamburo.

Il fusore questo sconosciuto

Una componente spesso non citata riguarda il fusore che ha il compito, come spiegato all'inizio, di fissare il toner sulla carta, utilizzando il calore e la pressione. Quando va sostituito il fusore? Se il toner ha difficoltà a rimanere incollato sul foglio o si cancella facilmente il problema è imputabile al fusore, il quale non riesce più a produrre il calore necessario per fissare adeguatamente il toner sulla carta. In questo caso bisogna verificare se esiste la componente del fusiore oppure se è necessario la sostituzione della stampante.